Sarri: “Rinforzi? Il Napoli è di De Laurentiis e alleno i giocatori che ho a disposizione”

Maurizio Sarri interviene in conferenza stampa da Dimaro Folgarida per tracciare un primo bilancio su questa fase di preparazione pre-campionato: Stiamo lavorado molto bene in questo ritiro, soprattutto duramente. Sono soddisfatto dell’atteggiamento avuto da tutti i ragazzi. Abbiamo lavorato su quello che dobbiamo migliorare, come sfruttare meglio le palle da fermo e subire meno goal stupidi”.

Maurizio Sarri parla subito anche di uno dei giocatori che più hanno sorpreso: “Ounas è un ragazzino, che ha giocato a fasi alterne in Francia e che in queste settimane sta facendo molto bene. E’ sicuramente uno con delle qualità importanti, ma vista la giovane età non dovrà essere caricato di troppa tensione e responsabilità. Va fatto crescere”.

Passando al calciomercato (argomento sempre poco amato dall’allenatore), sono queste le sue brevi ma significative parole: “Ai giornalisti piace sempre parlare dei colpi che potrebbero arrivare, dei grandi nomi, ma poi andrà visto se lo saranno anche sel campo. Il Napoli è di De Laurentiis e non mio, loro decidono cosa fare ed io alleno al meglio la rosa che mi metteranno a disposizione”.

Parlando di altri giocatori nello specifico, Maurizio Sarri spiega: “In questa stagione Milik e Maksimovic potranno darci sicuramente qualcosa in più, il secondo soprattutto visto che arrivava da una difesa diversa al Torino. La situazione di Pepe Reina? Io mi fido al 101% di lui. Il rinnovo contrattuale ed il futuro mi interessano relativamente. Basta che sia tranquillo”:

Sul dualismo che si apprestano ad affrontare Mertens e Milik, l’allenatore del Napoli la vede così: “Se il preliminare si giocasse domani chi schiererei? Dipende chi sta meglio la sera prima. Entrambi sono grandi giocatori e in alcune situazioni potranno giocare anche insieme”.

Per quanto riguarda il preliminare di Champions: “Storicamente è una partita difficile per le squadre italiane. Non dobbiamo riempirla di aspettative, non deve essere un trionfo se passiamo il turno, come non deve essere una disgrazia se non lo passiamo. Ambiamo alla fase a gironi”.

Sarri poi parla chiaramente della lotta per la Serie A: “Noi siamo arrivati terzi e quindi sulla carta ci sono due squadra più forti di noi. Poi ci sono Milan e Inter che hanno fatto e faranno un mercato ricco, quindi si rinforzeranno. Non vedo perché la stampa deve darci come favoriti per lo Scudetto”.

Fonte: Goal.com

LASCIA UN COMMENTO

You must be logged in to post a comment.